"Dal termine del primo conflitto l’amministrazione comunale di Padova si impegna a promuovere un’attività edilizia tesa alla modernizzazione della città, legata al suo sviluppo economico. Strategico nodo ferroviario geograficamente al centro della regione, Padova si impone nel contesto economico del Veneto quale importante polo finanziario e commerciale. Determinante anche a livello nazionale risulta infatti l’attività della Borsa Merci, così come quella della Fiera campionaria che, inaugurata nel 1919, è la prima ad essere istituita in Italia" (Adriana Tiso, Padova - un caso studio in http://circe.iuav.it/Venetotra2guerre/04/introduzione.html.