Ho conseguito a pieni voti la Laurea magistrale in storia delle arti e conservazione dei beni artistici (20 febbraio 2013, Ca' Foscari, Venezia) e in Lingue e Letterature straniere (15 dicembre 1998, Università degli Studi di Padova) e ho  conseguito un Master per Curatori di Mostre diretto da Marco Goldin di Linea d'Ombra (2009, università Iulm, Milano). Nel 2014 ho seguito un corso di alta formazione sul turismo religioso presso l'I.S.S.R. di Monte Berico a Vicenza, organizzato dalla Regione Veneto, mirato a sviluppare competenze nella promozione e divulgazione dei più importanti siti storico-artistici di ambito religioso del territorio, contestualizzati in percorsi più ampi di riscoperta del territorio e delle tipicità eno-gastronomiche locali.

Ho insegnato storia dell’arte in lingua inglese in un Liceo Linguistico di Padova (2002-2003).

Dal  2003 sono guida turistica abilitata per la mia città e le ville venete. Da oltre quindici anni mi occupo di didattica dell'arte per studenti ed adulti, collaborando con enti museali e biblioteche comunali, progettando itinerari e realizzando schede e quaderni didattici. Per svolgere con competenza questa attività  ho seguito corsi di specializzazione e di formazione in alcune prestigiose scuole e università del territorio (Fondazione CUOA, Altavilla Vicentina; Università degli Studi di Ferrara; I.S.S.R. Monte Berico, Vicenza).

Dal 1999 ho avviato una collaborazione con i Musei Civici di Padova e il Settore Attività Culturali del Comune di Padova che è iniziata con uno stage post-lauream, ha proseguito con un incarico professionale  e poi si è articolata in una variegata attività didattica per adulti e bambini che persiste tutt'ora (Notturni d'Arte e Impara il Museo). Nel marzo 2012 per il Settore Attività Culturali ho curato la mostra Disgelo, personale di Graziella Da Gioz (Galleria de La Rinascente, Padova).

 

Ho all’attivo la curatela e presentazione critica di alcune mostre d’arte contemporanea e testi critici per cataloghi d’arte.

Ho insegnato storia dell’arte in lingua inglese in un Liceo Linguistico di Padova (2002-2003).

Dal  2003 sono guida turistica abilitata per la mia città e le ville venete. Dal 2011 al 2015 sono stata socia di Rossodimarte, società di divulgazione e promozione artistica e culturale che ho contribuito a creare, e da diversi anni collaboro con numerose associazioni del territorio (Circolo Storici Padovani, CTG La Specola, CTG Famiglia Artistica, FAI Padova, Lions Club Padova Carraresi, Lions Club Padova Host, Associazione Culturale Artopolis, Associazione Culturale Immaginarte, Scuola del Tempo libero a Montegrotto Terme, Convegno di Cultura Maria Cristina di Savoia - sede di Rovigo, Associazione Amici della Bicicletta), organizzando corsi, gite e viaggi culturali e cicli di conferenze di ambito storico-artistico.

Dal 2012 al 2018 sono stata responsabile della programmazione culturale dell'Associazione Culturale Ferri (nel direttivo), per la quale ho organizzato gite, visite guidate alle principali mostre del nordest, corsi e conferenze.

Da alcuni anni censisco e studio i monumenti commemorativi della Grande Guerra della provincia di Padova. Nell'ambito di ricerca e studio della storia recente delle Guerre sono socia, ricercatrice storico-artistica e  delegata alla cultura  dell'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci per la Federazione di Padova (A.N.C.R.) e sono responsabile della parte storico-artistica del sito www.padovagrandeguerra.it. Dall'autunno 2016 sono socia benemerita dell'A.n.m.i.g., Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra, per la quale ho condotto studi sulla Casa del Mutilato di Padova. La benemerenza mi è stata conferita per "la forte dedizione unita ad una notevole competenza per l'arte e la storia contemporanea con particolare riguardo alla Grande Guerra" (Claudio Betti, Presidente nazionale A.n.m.i.g.). Dal 2018 sono socia della Fiab di Padova - Amici della Bicletta e della Federazione padovana del Nastro Azzurro. L'iscrizione è stata in entrambi i casi un significativo e lusinghiero apprezzamento della mia collaborazione con queste due importanti realtà patavine che rispettivamente tutelano il nostro presente e preservano il nostro passato.

Dal 2015 sono tornata alla libera professione ricostituendomi come Neroassoluto.

 

 

Cos'è NeroAssoluto

 

L'arte per me non è un lavoro, ma una passione, irrinunciabile.

Sono cresciuta con l'assoluta convinzione che l'arte dovesse essere parte integrante della mia vita.

La mia famiglia da generazioni è dedita all'insegnamento, anche questo fa parte del mio corredo genetico oltre a una predisposizione per le lingue straniere. Crescendo ho avuto la fortuna di assecondare tutte queste mie passioni e di trasformarle in un percorso di studi prima e in un'attività lavorativa poi.

Da anni collaboro con numerose realtà associative. 

Qualche anno fa ho conseguito una seconda laurea, in storia dell'arte contemporanea, con la quale mi sono specializzata nel periodo artistico del primo dopoguerra, con particolare attenzione ai monumenti commemorativi ai caduti e agli artisti soldato. 

Le nuove competenze acquisite mi hanno portato in breve tempo a un altro importante percorso di crescita. 

                                                 

Neroassoluto è un’idea di visita guidata originale che nasce con un carattere forte e definito. È uno slow tour, un’esperienza totalizzante che va vissuta a 360° e non con il solito mordi e fuggi che contraddistingue la maggior parte delle visite guidate. I percorsi storico-artistici sono particolari, assoluti, circoscritti a pochi argomenti, ma mai banali o ripetitivi.

Amo il nero nella stessa maniera in cui lo amavano i pittori olandesi del Seicento e nella stessa maniera in cui lo amava e studiava Van Gogh che nel suo percorso di studi aveva identificato ben 19 tonalità di nero nella pittura di Frans Hals. Mi ipnotizzano i neri materici di August Strindberg e il nero diffuso di Marc Rothko. Amo i marmi e i graniti. Ritengo un capolavoro della natura il granito nero assoluto, e un capolavoro del genio umano Amore e Psiche di Canova (Louvre), un capolavoro Assoluto, anche se....in marmo bianco!